La stampa 3D in cucina e in bagno

Ideas Factory | Stampa 3D, Cnc, Progettazione, Modellazione 3D e Render, Consulenza e Formazione, Ancona

La stampa 3D in cucina e in bagno

Andiamo avanti con il presentare le diverse applicazioni e gli ambiti di utilizzo dell stampa 3D.

Nello scorso articolo abbiamo parlato di come questa tecnologia abbia un impatto importante in un settore estremamente artigianale come quello della gioielleria e dell’oreficeria.

Oggi andiamo a vedere come la stampa 3D influenza il mondo del design di interni in due zone della casa che tutti frequentiamo, la cucina e il bagno.

Ogni anno le industrie di cucine e arredo bagno si sfidano a colpi di novità per impressionare sempre di più i clienti, con i relativi studi di design costantemente e freneticamente al lavoro su nuove linee.

È chiaro come la velocità in questo ambito sia fondamentale e nessun’altra tecnologia di produzione può permettere di passare rapidamente dal modello 3D al prototipo.

Prendiamo l’esempio di una maniglia per i pensili della cucina, una volta modellata in 3D, nel giro di quattro o cinque ore si può avere in mano l’oggetto per valutarne pregi o criticità da modificare.

 

 

 

 

Per quanto riguarda il bagno, possiamo prendere ad esempio una serie di rubinetti che è stato possibile realizzare solo utilizzando la stampa 3D.

La particolarità di questa rubinetteria è che presenta delle cavità all’interno delle geometrie dove scorre l’acqua, che si posso ottenere solo con una tecnologia additiva.

 

 

 

 

 

 

Si può dire quindi che molti oggetti che diventeranno di uso quotidiano, erano impensabili prima della comparsa della stampa 3D.